Ghatastha Yoga è lo “Yoga del Corpo” e all’interno della Gheraṇḍa Saṃhitā ne viene descritto il percorso ascetico.

La parola ghata, può essere tradotta dal sanscrito come “brocca” o “recipiente” ed è in questo contesto usata per designare l’organismo umano in tutta la sua complessità, in quanto costituito dal corpo materiale e da quello sottile.

Suryanagara-Ashram propone agli allievi della scuola quindi una lezione settimanale per approfondire le pratiche fisiche e i Suryanamaskara.

Martedì dalle 20 alle 21, a partire dal 6 Novembre 2018.

Diventa insegnante Yoga, il momento è Adesso

Diventa Insegnante di Yoga con il corso di formazione della Maestra Emy Blesio Gayatri Devi, SchoolMaster di Suryanagara-Ashram e Presidente della Yog Confederation of India di New Dehli.

La Maestra, profonda conoscitrice dello Yoga Paripurna, lo Yoga Integrale e Tradizionale, porterà i propri allievi alla scoperta delle tecniche più antiche di questa meravigliosa disciplina. Un viaggio affascinante e impegnativo, un percorso di crescita personale  riservato ad una classe composta al massimo da 8 persone, che abbiano i seguenti requisiti fondamentali: rispetto, consapevolezza, determinazione.

PREZZO 1° ANNO DI CORSO: € 1.710 per iscrizioni PRIMA DEL 06/10/18

oppure € 1.900 per iscrizioni successive

Corso a numero chiuso: SOLO 8 POSTI.

Per ulteriori info, scarica la Brochure del corso

PRENOTA IL COLLOQUIO 

Contatta la segreteria per fissare un appuntamento +39 347 8496450.

Ashtanga Yoga di Maharishi Patanjali

È importante una corretta informazione… lo si deve a questo grande Rishi.

Quante volte ho ricevuto telefonate in cui chiedevano la possibilità di “fare Yoga” tenendo a precisare “non l’AshtangaYoga che è un tipo di Yoga troppo energico  e difficile”. Al che rispondevo: che sia difficile, lo credo,  soprattutto i primi due passi Yama e Niyama. Realizzare Ahimsa… Satya… ecc… già chi realizza il primo ha già realizzato lo Yoga stesso… e  così tutti gli altri passi dell’Ashtanga Yoga energico… non vedevo.
Vediamo che cos’è l’Ashtanga Yoga come ce lo passa la tradizione:
 
L’Ashtanga Yoga (otto membra o braccia)  otto livelli per arrivare alla realizzazione del sé.
Non è uno stile bensì una denominazione, una compilazione sistematica, o codificazione, dello Yoga classico, chiamato in seguito Raja Yoga (Yoga regale), del saggio Patanjali negli Yoga Sutra (scritture dello Yoga), per ordinare e suggerire il percorso che si dovrebbe intraprendere per raggiungere la realizzazione. 
Patanjali (pata = caduto dal cielo e anjali o jali = mudra della preghiera. Ovvero la grazia caduta dal cielo) è collocato tra il 400 a.C. al 400 d.C.
La leggenda vuole che sia la reincarnazione del serpente Adisesha (l’Infinito), il re dei Naga, per questo motivo viene quasi sempre raffigurato con la parte bassa del corpo avvolto in spire, sette teste di serpenti che gli fanno da ombrello e le mani nella mudra di preghiera. 
L’intenzione degli Yoga Sutra è rendere, a livello informativo, l’elevata esperienza di realizzazione assoluta del Sé, dapprima passata solo verbalmente da Guru a discepolo con metodo iniziatico, e solo rivolto agli uomini, e in seguito portato, attraverso Patanjali, alla conoscenza del popolo. Insomma un manuale pratico, di utilissime “Istruzioni per l’uso“.

Dunque vorrei provare a sintetizzare, in poche righe, questi otto passi per chi, per caso o per ricerca, in questa determinata fase della sua vita, si accosta per la prima volta allo Yoga.
 
Ashtanga: gli otto stadi principali necessari per intraprendere il cammino progressivo verso quella che gli indiani chiamano liberazione (moksha) dalle rinascite. 
I primi due stadi sono costituiti dalla disciplina morale, che comprende sia le cinque regole Yama (che armonizzano le relazioni interpersonali) sia le cinque osservanze Niyama (che armonizzano la relazione con se stessi).
Nel primo stadio, il praticante dovrebbe, dunque, astenersi dall’offendere ogni creatura vivente (Ahimsa), dire la verità (Satya), astenersi dal prendere ciò che non gli appartiene (Asteya), avere controllo delle proprie passioni ed emozioni (Brahmacharya) e non prendere più di quanto gli è necessario (Aparigraha). 
Il secondo stadio riguarda i Niyama, che suggeriscono l’osservanza  di un corretto approccio con se stessi, cioè: mantenere la purezza del corpo e dello spirito (Saucha), conservare un atteggiamento soddisfatto ed essere felici di quanto si possiede (Samtosha), cimentarsi con costanza, passione e decisione (provando se stessi) al conseguimento della propria realizzazione (Tapas), dedicarsi alla ricerca e studio del Sé più profondo (Svadhyaya) e, infine, meditare e concentrarsi sul Principio, l’Origine (Ishvara-Pranidhana).
Il terzo stadio riguarda gli Asana, le posizioni dell’Hatha Yoga. Asana significa sedile, trono, posizione comoda, pertanto, il praticare queste posizione implica naturalezza, benessere e non sofferenza perché “Uno Yoga che fa male è uno Yoga fatto male!” come diceva un mio caro amico, Gerard Blitz, presidente della Federazione Europea Yoga.
Nel quarto stadio si utilizza la respirazione Pranayama (il controllo del respiro) funzione basilare, molto importante della nostra vita che inizia con una inspirazione e termina con un’esalazione. Il controllo del respiro consente un’acquisizione di consapevolezza e permette di portare la propria attenzione sul presente.
Il quinto stadio Pratyahara, corrisponde alla dissensazione, al ritiro della coscienza e dei sensi dall’esterno per portarla all’interno, un assorbimento che induce il passaggio all’anga successivo. 
Il sesto stadio, contempla la concentrazione Dharana. Dharana consente alla mente di focalizzare un solo oggetto escludendo tutti gli altri. Questo permette di eliminare le distrazioni e qui si entra nei livelli più spirituali. 
Nel settimo stadio si arriva a Dhyana, la contemplazione, che si divide in altri livelli. Nella Gheranda Samhita viene diviso in tre parti. Il primo detto concreto e grossolano (Sthula), il secondo detto luminoso (Jyotis), il terzo detto sottile (Sukshma) .
La conseguenza arriva con l’Ottavo stadio, Samadhi, che è l’estasi suprema, l’immersione nel Tutto. La non separazione. Anche questo stadio ovviamente ha parecchi livelli. Per Patanjali ve ne sono due: quello conscio (samprajnata) e quello inconscio (asamprajnata). Questi si dividono in altri. In effetti, ognuno può sperimentare un suo personale Samadhi.
Comunque volevo puntualizzare che il percorso non segue rigidamente questi passi. Uno stadio non può essere dissociato dagli altri. Ogni individuo potrebbe stravolgere questo elenco. 

Ebbene, credo di aver spiegato un poco quello che è l’Astanga Yoga codificato da Patanjali e la differenza con l’Astanga Vinyasa che ha creato molta confusione in Occidente. Infatti è visto a volte come un “tipo di Yoga violento o troppo energico”.
Un tale concetto errato non può che portare a fraintendimenti, con danni allo yoga stesso perché può allontanare i neofiti da un percorso utile .
In effetti la confusione è nata da una linea di Yoga creata da Shri Krishna Pattabhi Jois, discepolo di Sri Krishnamacharya. Si parla di uno stile recente, della metà del secolo scorso, e precisamente chiamato “Ashtanga Vinyasa Yoga”. 
È  una evoluzione dello Yoga contemporaneo, non uno yoga violento, ma è una proposta personale di uno yoga con inserimento di Dharana (concentrazione), Bandha (contrazione o legame) e di un determinato Pranayama (respirazione) che controlla la cintura addominale. 
Ovviamente, non è un sistema facile, da proporre a tutti indiscriminatamente. Per seguire questo stile si deve essere in buona salute e con un corpo preparato ginnicamente. Oppure, con una graduale preparazione, può costruire bene l’apparato muscolare e preparare ginnicamente.

Quello che, invece, mi preme evitare è la confusione in cui si trova chi si accosta per la prima volta a queste profonde discipline, e fatica a distinguere la tradizione dalle fusioni.
Anche perché, visto che siamo in un periodo in cui impera la filosofia dell’apparire più che dell’Essere, un lavoro che consente una costruzione fisica diventa senza dubbio più appetibile e quindi più diffuso.
E qui che si instaura una identificazione dello YOGA in un aspetto travisato che non appartiene alla natura stessa dello Yoga come è nato e consolidato in millenni.
Al di là dell’Astanga Vinyasa Yoga che si basa, comunque, su sequenze di Saluto al Sole e quindi possiede un legame alla tradizione con solamente alcune trasformazioni personali del creatore del secolo scorso (a metà del 1900) che lo rendono prevalentemente ginnico, con degli inserimenti di controllo del respiro e dei bandha, e alla lunga si finisce con l’identificare lo “YOGA” con queste forme attuali che dello yoga non hanno più nulla a che vedere. Dove non si trova traccia della profonda scienza di questa disciplina a cui hanno strappato le radici, e il risultato è un’aberrazione:  vedi gli improbabili Yoga bike, Yoga della risata, Woga, Yoga antigravity ecc.

Come un pianta recisa,  senza radici, non può dare fiori e frutti, e finisce con il diventare una sterile cosa secca, così lo yoga senza le sue origini viene snaturato e non può produrre, fruttificare… e diviene una sterile… cosa secca.Lo Yoga, come è stato tramandato nei vari millenni, possiede un potere inimmaginabile che dovremmo tenere in grande considerazione.

Un viaggio affascinante che una persona in ricerca può percorrere indipendentemente dalla scelta della tecnica. 
Non uno stile di Yoga ma uno stile di Vita. 

Formazione insegnanti

Aperti i colloqui di orientamento per le iscrizioni ai corsi di formazione di Yoga Paripurna, per chi è interessato a diventare Istruttore o semplicemente ad approfondire la grande scienza dello Yoga.

La formazione di Yoga Paripurna (Yoga Completo), si basa sulla grande scienza dello Yoga tramandata verbalmente da millenni e codificata nel trattato “Yoga Sutra” codificato da Patanjali (Raja-Yoga) tra il 600 a.C. e il 400 d.C.

Uno yoga che ha unito in sé tutta la conoscenza indiana di allora: fisica, mentale, spirituale. Uno Yoga completo che completa la vita. Un concetto trasversale che attraversa i tre livelli e fa comprendere che praticare Yoga non è solo lavorare su determinate posizioni, ma va a toccare strati più profondi dei pochi millimetri di pelle e di muscoli che in quest’era sembrano tanto importanti.

Durata e livelli del corso

Monte Ore Base 620 in 3 anni e suddivise in due livelli:

  • Livello 1 (2 anni) – 400 ore di corso;
  • Livello 2 (1 anno) – 220 ore di corso;
  • Un programma di pratica personale e tirocinio di minimo 80 ore l’anno, da eseguire contemporaneamente alla formazione.

Livello 1 – 400 ore di corso
Al termine dei due anni di formazione l’allievo dovrà presentare una tesina e sostenere un esame di verifica. Con il superamento dell’esame viene rilasciato un attestato di Yoga Śikṣaka (Istruttore Yoga), che permette di accedere al 3° anno di corso e di ottenere l’attestato di insegnante. L’esame consiste nella presentazione di una tesina redatta dall’allievo e su una verifica pratica e orale.

L’Istruttore Yoga è in grado di condurre una lezione collettiva di pratica Yoga fisico nei canoni dello Yoga Paripurna (non ha la qualifica per fare la formazione insegnanti).

Le ore di corso dei due anni sono indicate nel seguente prospetto:

Livello – Anno Ore GG. Corso GG. Seminari
Livello 1 – Anno 1° 200 20 (10 weekend) 5
Livello 1 – Anno 2° 200 20 (10 weekend) 5

Livello 2 (3° anno) – 220 ore di corso 
Al termine del corso l’allievo deve presentare una tesina e sostenere un esame finale. Con il superamento dell’esame viene rilasciato un attestato di frequenza al corso di formazione Insegnanti Yoga Paripurna con qualifica Yoga Adhyapaka (Insegnante Yoga).

Livello – Anno Ore GG. Corso GG. Seminari
Livello 2 – Anno 3° 220 20 (10 weekend) 7

Questa formazione dà la possibilità di accedere a P.G. Post Graduations di specializzazione che possono dare la possibilità di accedere alla qualifica di Ṧiromani Adhyapaka   शिरोमनिअध्यापकe a ulteriori qualifiche che comprendono Certificazioni della International Yog Confederation, di Delhi accreditate in India ma non dallo Stato Italiano).

Costi e modalità di pagamento

Per i costi e le modalità di pagamento consultare la Brochure Corso di formazione insegnanti Yoga Paripurna

Il Corso di Formazione Yoga-Paripurna e l’Ashram sono riconosciuti e supportati da:

  • C.U.I.D.Y. Confederazione Ufficiale Italiana Di Yoga,
  • T.W.C. The World Community,
  • Y.C.I. Yog Confederation of India di New Delhi, riconosciute dal Governo Indiano (in association with the Ministry of DoNER Government of India).

Calendario delle lezioni

Le date degli incontri potrebbero variare secondo la disponibilità concordata con il gruppo.

  • 13-14 ottobre 2018
  • 17-18 novembre 2018
  • 1-2 dicembre 2018
  • 19-20 gennaio 2019
  • 16-17 febbraio 2019
  • 16-17 marzo 2019
  • 13-14 aprile 2019
  • 18-19 maggio 2019
  • 15-16  giugno 2019
  • 6-7 luglio 2019

Se sei interessato e vuoi ricevere maggiori informazioni sul corso insegnanti della nostra scuola, compila il seguente form:

Travel to India in the states of Tamil Nadu and Kerala from 22 December 2018 to 6 January 2019 (15 days).

A fascinating journey through South-tropical India, to experience the diversity of landscapes, architecture, culture and above all people, visit the ancient temples of Dravidian India, attend intense ceremonies (puja), visit mystical places and … to attend the classical dances of the South.

Kerala is a tropical wonder, with an idyllic coastline and lush hills. Despite its relative wealth, most of the population in Kerala’s life continues with agriculture, tea, coffee and spice plantations and the coconut industry, which still provides the basic structure of the Region.

TRAVEL ITINERARY

ITINERARIO.JPG

22 DEC departure

23 DEC 1 day: arrival in Chennai

– Arrival in Chennai in the morning – meeting and transfer to the hotel

– in Mylapore visit the Kapaleeshwarar Temple –

24 DEC 2nd day: Chennay city tour

Visits to the city of Chennai, visit of an Ashram. Rest of the day free City tour

25 DEC 3rd day: full day in Chennai

Visit to Kalakshetra Colony

Professional dance performance Bharata Natyam

26 DEC 4th day: departure for Kanchipuram

Visit: Kanchipuram temples (includes the temple of Kailashanatar, the temple of Ekambaranathar, etc.)

Continue to Mahabalipuram to visit the usual group of monuments (Krishna butter ball, penance of Arjuna, 5 rathas dei Pandava and the temple on the beach)

27 DEC 5th day: Tanjore

– short visit Auroville, Chidambaram – Gangaikonda Cholapuram – Darasuram (kumbhakonam)

– continue towards Tanjore – on the way visit to the Nataraja temple in Chidambaram – Gangaikonda cholapuram – Airavateshwara Temple (Darasuram) –

– continue and to Tanjore to visit the Brihadeeshwara temple

28 DEC 6th day: Tanjore – Trichy – Madurai

– After breakfast, departure for Trichy Tiruchirapalli

– Visit to the Ranganathaswamy temple – Rock fort Temple

– Continue to Madurai

29 DEC 7th day: Madurai

– After breakfast, visit the temple of Meenakshi Aman

– visit Ashram of yogiyar Ramalingam yogasana

– Next visit to the night ceremony in the Meenakshi temple

30 DEC 8th day: Madurai – Kanyakumari – Kovalam

– After breakfast, continue to Kanyakumari

– Lunch at kanyakumari

– Continue to Kovalam Beach

DEC 31 Day 9: Kovalam Beach

– a Kovalam day free for yoga and Ayurvedic treatment

1 JAN 10th day: Kovalam Beach

– Kollam free day for yoga

2 JAN 11th day: Kollam Beach

– Continue to Kollam Beach and Yoga practices

3 JAN 12th day: Kollam – Allepey

– We leave for Allepey – on board the houseboat

– Full-day boat cruise through backwaters – overnight in houseboat

4 JAN 13th day: Cochin

-After breakfast, departure for Cochin

– Day for shopping and elephant ride – evening martial arts show

5 JAN 14th day: Cochin

– The complete tour of the city of Cochin includes the following

– visit of Dhobi Ghat (washerwomen’s lawn) – boat ride among the mangroves – evening show of kathakali dance (chutti make-up and kathakali show)

6 JAN 15th day DEPARTURE

The cost includes the following:

Transfers / meeting and assistance at the airport / sightseeing as per itinerary

Guide

Hotels on double sharing basis with breakfast and dinner / full board in Kerala on house boat

Entrance to the monuments and temples, Elephant Drive, Kalaripayattu Shows, Bharata Natyam, Kathakali, boat ride among the mangroves.

All taxes and basic insurance included

Bottles of fresh mineral water inside the car or bus every day

The cost excludes:

airline tickets

Visa

Traveling lunches

Practices of Ghatastha Yoga and Yoga Paripurna

in suitable places and appropriate times

Yoga and Ayurveda

personal expenses

and requests for videos and photos when the request is requested

And everything that is not included in the “cost includes the following”

CHOICE OF HOTELS: 4th / 5th Stars (subject to availability at time of booking)

Dates Places Hotel options Category
22-Dec Chennai Novotel Chamiers / Crowne Plaza 4.5 star
23-Dec Chennai Novotel Chamiers / Crowne Plaza 4.5 star
24-Dec Chennai Novotel Chamiers / Crowne Plaza 4.5 star
25-Dec Mahabalipuram Four Points by Sheraton / Ideal Beach Resort 4.5 star
26-Dec Thanjavur Quality Inn Viha  / Sangam Hotel 4.5 star
27-Dec Madurai Royal Court / Fortune Pandiyan / Poppys Hotel 4 star
28-Dec Madurai Royal Court / Fortune Pandiyan / Poppys Hotel 4 star
29-Dec Kovalam Hotel Uday Samudra / Vivanta By Taj / Uday Suites / 4.5 star
30-Dec Kovalam Hotel Uday Samudra / Vivanta By Taj / Uday Suites / 4.5 star
31-Dec Kollam The Raviz Resort 4.5 star
1-Jan Kollam The Raviz Resort 4.5 star
2-Jan Alappuzha Premium Houseboat casa galleggiante ———
3-Jan Kochi Radisson Blu / Novotel / / Crowne Plaza / Saj Earth Resort 4.5 star
4-Jan Kochi Radisson Blu / Novotel / / Crowne Plaza / Saj Earth Resort 4.5 star

To these quotas must be added the flight and visa that must be requested at the Indian Consulate or Embassy of your country.

You booking only with the payment of 50% of the total fee.

NAMES HOTELS AND COSTS REMAIN UNCHANGED UNTIL 20 AUGUST

AFTER THIS TERM, WE WILL HAVE TO INFORM YOU IF THERE WILL BE ANY INCREASE THAT THE TOUR OPERATOR WILL COMMUNICATE TO YOU.

For any doubts or info you can reply to this email

 

Travel to India in the states of Tamil Nadu and Kerala from 22 December 2018 to 6 January 2019 (15 days).

A fascinating journey through South-tropical India, to experience the diversity of landscapes, architecture, culture and above all people, visit the ancient temples of Dravidian India, attend intense ceremonies (puja), visit mystical places and … to attend the classical dances of the South.

Kerala is a tropical wonder, with an idyllic coastline and lush hills. Despite its relative wealth, most of the population in Kerala’s life continues with agriculture, tea, coffee and spice plantations and the coconut industry, which still provides the basic structure of the Region.

TRAVEL ITINERARY

ITINERARIO.JPG

22 DEC departure

23 DEC 1 day: arrival in Chennai

– Arrival in Chennai in the morning – meeting and transfer to the hotel

– in Mylapore visit the Kapaleeshwarar Temple –

24 DEC 2nd day: Chennay city tour

Visits to the city of Chennai, visit of an Ashram. Rest of the day free City tour

25 DEC 3rd day: full day in Chennai

Visit to Kalakshetra Colony

Professional dance performance Bharata Natyam

26 DEC 4th day: departure for Kanchipuram

Visit: Kanchipuram temples (includes the temple of Kailashanatar, the temple of Ekambaranathar, etc.)

Continue to Mahabalipuram to visit the usual group of monuments (Krishna butter ball, penance of Arjuna, 5 rathas dei Pandava and the temple on the beach)

27 DEC 5th day: Tanjore

– short visit Auroville, Chidambaram – Gangaikonda Cholapuram – Darasuram (kumbhakonam)

– continue towards Tanjore – on the way visit to the Nataraja temple in Chidambaram – Gangaikonda cholapuram – Airavateshwara Temple (Darasuram) –

– continue and to Tanjore to visit the Brihadeeshwara temple

28 DEC 6th day: Tanjore – Trichy – Madurai

– After breakfast, departure for Trichy Tiruchirapalli

– Visit to the Ranganathaswamy temple – Rock fort Temple

– Continue to Madurai

29 DEC 7th day: Madurai

– After breakfast, visit the temple of Meenakshi Aman

– visit Ashram of yogiyar Ramalingam yogasana

– Next visit to the night ceremony in the Meenakshi temple

30 DEC 8th day: Madurai – Kanyakumari – Kovalam

– After breakfast, continue to Kanyakumari

– Lunch at kanyakumari

– Continue to Kovalam Beach

DEC 31 Day 9: Kovalam Beach

– a Kovalam day free for yoga and Ayurvedic treatment

1 JAN 10th day: Kovalam Beach

– Kollam free day for yoga

2 JAN 11th day: Kollam Beach

– Continue to Kollam Beach and Yoga practices

3 JAN 12th day: Kollam – Allepey

– We leave for Allepey – on board the houseboat

– Full-day boat cruise through backwaters – overnight in houseboat

4 JAN 13th day: Cochin

-After breakfast, departure for Cochin

– Day for shopping and elephant ride – evening martial arts show

5 JAN 14th day: Cochin

– The complete tour of the city of Cochin includes the following

– visit of Dhobi Ghat (washerwomen’s lawn) – boat ride among the mangroves – evening show of kathakali dance (chutti make-up and kathakali show)

6 JAN 15th day DEPARTURE

The cost includes the following:

Transfers / meeting and assistance at the airport / sightseeing as per itinerary

Guide

Hotels on double sharing basis with breakfast and dinner / full board in Kerala on house boat

Entrance to the monuments and temples, Elephant Drive, Kalaripayattu Shows, Bharata Natyam, Kathakali, boat ride among the mangroves.

All taxes and basic insurance included

Bottles of fresh mineral water inside the car or bus every day

The cost excludes:

airline tickets

Visa

Traveling lunches

Practices of Ghatastha Yoga and Yoga Paripurna

in suitable places and appropriate times

Yoga and Ayurveda

personal expenses

and requests for videos and photos when the request is requested

And everything that is not included in the “cost includes the following”

CHOICE OF HOTELS: 4th / 5th Stars (subject to availability at time of booking)

Dates Places Hotel options Category
22-Dec Chennai Novotel Chamiers / Crowne Plaza 4.5 star
23-Dec Chennai Novotel Chamiers / Crowne Plaza 4.5 star
24-Dec Chennai Novotel Chamiers / Crowne Plaza 4.5 star
25-Dec Mahabalipuram Four Points by Sheraton / Ideal Beach Resort 4.5 star
26-Dec Thanjavur Quality Inn Viha  / Sangam Hotel 4.5 star
27-Dec Madurai Royal Court / Fortune Pandiyan / Poppys Hotel 4 star
28-Dec Madurai Royal Court / Fortune Pandiyan / Poppys Hotel 4 star
29-Dec Kovalam Hotel Uday Samudra / Vivanta By Taj / Uday Suites / 4.5 star
30-Dec Kovalam Hotel Uday Samudra / Vivanta By Taj / Uday Suites / 4.5 star
31-Dec Kollam The Raviz Resort 4.5 star
1-Jan Kollam The Raviz Resort 4.5 star
2-Jan Alappuzha Premium Houseboat casa galleggiante ———
3-Jan Kochi Radisson Blu / Novotel / / Crowne Plaza / Saj Earth Resort 4.5 star
4-Jan Kochi Radisson Blu / Novotel / / Crowne Plaza / Saj Earth Resort 4.5 star

COST

from 6 to 10 people Euro 2040

from 10 to 15 people Euro 1840

from 15 persons onwards Euro 1800

<p>Suppl. single + 670

To these quotas must be added the flight and visa that must be requested at the Indian Consulate or Embassy of your country.

You booking only with the payment of 50% of the total fee.

NAMES HOTELS AND COSTS REMAIN UNCHANGED UNTIL 20 AUGUST

AFTER THIS TERM, WE WILL HAVE TO INFORM YOU IF THERE WILL BE ANY INCREASE THAT THE TOUR OPERATOR WILL COMMUNICATE TO YOU.

For any doubts or info you can reply to this email

Un viaggio ai tropici nella culla della spiritualità indiana lasciando alle spalle, nebbia, freddo e grigiore dell’inverno. Questo viaggio oltre a essere straordinario per la bellezza dei luoghi, consentirà ai partecipanti di sperimentare se stessi, sia nelle situazioni sia negli incontri con personaggi, programmati e non, durante il tragitto.

Un viaggio diverso, unico e di grande ricarico energetico con la visita dei più antichi, autentici e maestosi templi dell’India dravidica, che racchiudono le Forme del SenzaForma e che conservano la storia e la spiritualità della civiltà millenaria… assistere a cerimonie intense (puja)… visitare luoghi mistici e vetusti… ammirare le coinvolgenti danze classiche del Sud e le più antiche arti marziali acrobatiche da dove hanno origine tutte le arti marziali orientali. Abbandonarsi ai rilassanti massaggi ayurvedici sotto le palme, a mani sapienti, nella verdissima regione del Kerala, fra piante di cocco, lagune, immersi in una natura sfolgorante e coloratissima. E le pratiche fisiche e teoriche della profonda scienza della Yoga Paripurna (full, total) che offre l’autenticità sia della parte fisica sia della parte Filosofica, Mitologica e Spirituale.

“Carissimi,

dopo gli ultimi anni di viaggi solitari in India (per adempiere ai doveri legati alla mia personale scelta di percorso), ho acconsentito ‘ancora’ ad accompagnare un gruppo di interessati al fascino irresistibile dell’India. Allievi e non.

Non sarà un viaggio esclusivamente turistico perché l’itinerario, sebbene tocchi anche luoghi ben noti ai tour operator, è stato compilato da me, sulla mia esperienza dei tanti anni che ho dedicato a questo strepitoso Paese, unico al mondo, dove è nata la prima democrazia e che non ha mai invaso altre nazioni, sebbene sia stata invasa da quasi tutti i grandi e crudeli condottieri del mondo. Un Paese, caro ai profondi filosofi greci, che ha insegnato loro e ha tanto ancora da insegnare a noi, malgrado la civiltà moderna delle grandi città indiane che è riuscita (grazie all’estrema capacità di accoglienza, tolleranza e assimilazione, caratteristiche del popolo hindu) a intaccare la sua integrità e saggezza.

Il viaggio in questa terra che trasuda spiritualità, natura e bellezza, arte e storia, deve essere un momento ineffabile di crescita. Ci saranno ovviamente anche momenti ‘turistici’ per esempio gli alberghi confortevoli (importanti per un occidentale) e qualche istante di shopping, ma saranno anch’essi degli episodi costruttivi e genuini come tutto il resto.

Al di là del fascino che solitamente prende il viaggiatore per questa Terra impregnata di Spiritualità, Devozione e Leggende, il cuore del percorso sarà l’esperienza di una scuola di Vita come è anche la nostra Scuola, altrimenti sarebbe inutile  percorrere tanti km per avere quello che tutti ricevono da un viaggio standard.

No, questo viaggio (studiato appositamente) deve consentire di portarvi a casa un bagaglio indimenticabile.  E, per quanto mi sarà possibile, io sarò con voi, disponibile a rispondere a domande e, se ci sarà chi vorrà bere, io verserò…

Hari OM

Emy Blesio

PS. Al momento dell’iscrizione verranno da me inviati, a ognuno dei partecipanti, consigli utili sia per il viaggio sia per il benessere personale.”